Web Agency
Web Agency Bologna

Web agency specializzata nella realizzazione di siti internet, web marketing e comunicazione.

lalgoritmo di google

L'algoritmo di Google

Google utilizza un sofisticatissimo algoritmo per analizzare i dati archiviati nei suoi database e fornire il miglior risultato possibile agli utenti che effettuano le ricerche.

 

Conoscerlo è fondamentale per chi si occupa di SEO e posizionamento, sapere come 'ragiona' ci consente di soddisfarlo dandogli in pasto i contenuti e i codici che probabilmente sceglierà a scapito di altri.

 

L'apprendimiento per questo algoritmo è molto importante, infatti si parla di machine learning, ovvero grazie all'intelligenza artificiale è in grado di imparare da se stesso, aumentando le proprie conoscenze per offrire risultati sempre più precisi.

 

 

Come funziona

 

Dobbiamo considerare che per darci un risultato deve analizzare migliaia di dati estrapolati da migliaia di siti web, ma come fa ad avere tutti questi dati? Semplice, scansiona in continuazione la rete mediante dei programmi chiamati 'spider' che seguono i link all'interno dei siti per raggiungere tutte le pagine non solo del sito stesso ma anche seguendo i collegamenti esterni, inoltre leggono le sitemap per trovare le pagine non raggiungibili dai link ma che il proprietario del sito desidera dar analizzare dal motore di ricerca.

 

Un volta scansionato il sito archivia tutti i dati nei suoi database fino al prossimo passaggio dove aggiornerà i dati con quelli trovati, e così via.

 

Quante volte passa? Dipende. Se avete un sito con gli stessi contenuti da anni passerà a intervalli piuttosto lunghi, se avete un sito che aggiornate continuamente con news o altro passerà molto spesso.

 

Una volta archiviati i dati procede alla cosiddetta indicizzazione, ovvero crea un indice delle pagine e infine assegna un punteggio, detto 'ranking'.

ND Web Agency

L'obiettivo dell'algoritmo

 

Come dichiara il noto motore di ricerca l'obiettivo primario è offrire il miglior risultato possibile  per la ricerca effettuata, non solo in termini di contenuti ma per tutta una serie di fattori come l'usabilità del sito web, la velocità di caricamento, l'affidabilità delle fonti, ecc.

 

Se ci pensate sarebbe impossibile trovare qualcosa nel web in mezzo a miliardi di pagine se non venissero archiviate e catalogate.

 

Grazie ai motori possiamo ottenere il risultato cercato in meno di un secondo, ovviamente dobbiamo accettare il suo metro di misurazione sulla pertinenza del risultato con la nostra ricerca, cosa che non sempre ci soddisfa a pieno.

 

 

Come si evolve

 

Potremmo dire che quello che sappiamo oggi domani non è più valido, non solo perché è in continua evoluzione per offrire un servizio migliore, ma cambia i parametri e i metri di misura che richiede per poter essere visibili nei primi risultati.

 

Questa cosa mette in notevole difficoltà chi lavora nel settore costringendolo a continui aggiornamenti e spesso vedendo vanificati tutti gli sforzi fatti per un cambio di algoritmo.

 

Abbiamo diversi strumenti per analizzare il nostro sito messi a disposizione da Google che ci avvisano di eventuali errori che possiamo correggere per compiacere l'algoritmo, come ad esempio la Search Console.

 

 

Conclusione

 

In questa news abbiamo descritto in breve di cosa si tratta, come lavora e come fa a proporci i risultati quando facciamo una ricerca.

 

L'argomento è molto vasto e interessante, chi come noi lavora nel web sa che ogni giorno deve studiare qualcosa di nuovo per potere restare al passo di un algoritmo che cresce in modo esponenziale cambiando le regole del gioco in continuazione.